A causa di un’operazione di manutenzione, gli accessi ad alcune pagine del sito o ad alcune funzionalità potrebbero non essere disponibili.

Puoi comunque continuare a consultare il nostro sito.
Per accedere a tutte le nostre funzionalità, ti invitiamo a riprovare più tardi.

Ci scusiamo per il disagio.
Seleziona i tuoi criteri
Rinizializza
Paese
Marca
Tipo di annuncio

Seminatrici convenzionali in linea usate e nuove in vendita

1 509 annunci

1/31
L'annuncio che cerchi non esiste più. Ti proponiamo comunque degli annunci che possono interessarti.

Crea un'allerta e ricevi via e-mail i nuovi annunci direttamente alla loro pubblicazione

Vuoi vendere? pubblica il tuo annuncio in pochi clic

Seminatrici convenzionali in linea

Informazioni generali

Una seminatrice è una un attrezzo per semina che colloca e ricopre con precisione i semi nel suolo.
L'aratura convenzionale è l'aratura abituale per un posto specifico e una coltura specifica.
Una seminatrice convenzionale in linea è costituita da una tramoggia collocata sopra una serie di tubi posti ad una distanza costante.
Il seme è collocato e dosato in pale rotanti e passa dalla tramoggia ai tubi. La rotazione è generata da un meccanismo dentato collegato alle ruote della seminatrice.
Agendo sul rapporto di cambio, si altera la velocità di semina. Ciascun tubo produce un buco di una profondità specifica, colloca il numero di semi stabilito e ricopre il buco.

Le seminatrici convenzionali sono adatte per coltivazioni regolari e controllate.
Sono in grado di seminare in maniera regolare e in righe uniformi, alle profondità stabilite e con il giusto numero di semi.
Ciò aumenta la produttività, mettendo gli agricoltori in condizione di terminare la semina senza dover ripassare su pezzi di terra già lavorati e senza la necessità di diserbare ulteriormente.
Viene anche aumentata la produzione, anche fino a otto volte.

Seminatrici convenzionali in linea

Seminatrici convenzionali in linea

Storia

Le prime tracce delle seminatrici risalgono all'Europa rinascimentale quando, nel 1566, il senato veneziano brevettò la seminatrice di Camillo Torello.
La prima seminatrice convenzionale in linea che richiama invece quelle attuali, fu introdotta da Jethro Tul di Inghilterra nel 1701.
Da quel momento, le seminatrici sono diventate moderne e sofisticate, anche se la tecnologia di base resta la stessa.


Produttori

Al giorno d'oggi i migliori produttori di seminatrici sono Kuhn, Lemken, Overum Tive, Sulky RECO, Accord e KRM.
Le seminatrici Integra e Venta, prodotte da Kuhn, sono dotate di rulli volumetrici scanalati che garantiscono una calibrazione della quantità di seme anche su terreni in pendenza.
Un modello molto diffuso è il TI 401, dotato di un seminatore di 4 metri, segnalatore di emergenza, scatola di controllo FS-2 e tramoggia in materiale plastico.

Il Solitair 8 prodotto da Lemken è invece l'ideale per aziende di media estensione. Ha capacità di lavoro di 3, 3.5 e 4 metri e consente l'integrazine con molti attrezzi di aratura (con e senza motore). La tramoggia per i semi ha una capacità di 1850 litri.
Il KRM Roger R 305 è anch'esso un modello molto diffuso. Ha una seminatrice ad aria di 4 metri su tre linee, erpice posteriore, segnalatori a ganascia e marcatori post emergenza.